La crisi della coppia comincia dal quinto anno

Secondo uno studio tedesco, dopo meno di cinque anni, la coppia moderna scoppia. Alcuni ricercatori hanno analizzato le tendenze dei divorzi negli Usa, in Scandinavia e in Russia. Le conclusioni sembrano applicabili anche ad altri Paesi, dove le trasformazioni sociali sono state più o meno le stesse.
Pare, infatti, che la svolta vada individuata nella carriera delle donne: da quando hanno smesso di dedicarsi esclusivamente alla famiglia, la crisi si è anticipata. Troppo lavoro e meno tempo da passare insieme o a casa.

Annunci

Scaricavano musica da internet: maxi multa

Quattro giovani milanesi che scaricavano via internet musica, film e giochi con un programma “peer to peer” (direct connect) sono stati denunciati a piede libero e rischiano multe comprese tra 12 milioni e mezzo e 125 milioni e mezzo di euro. Se non riusciranno a pagarle, li aspetta il pignoramento dei beni. E questo nonostante non scaricassero per fini di lucro, ma solo per uso personale.

Rispetto alle pene previste per altri reati (penso ad esempio ai falsi in bilancio depenalizzati, al caso Parmalat, e truffe varie), mi pare un pò eccessivo.

somiglianze

Non trovate che Anna Finocchiaro e Gianfranco Fini si somiglino?

              

Intervista doppia Fassino-Gasparri (imitati da Neri Marcorè)

Risale allo scorso anno, ma resta un capolavoro.

Domanda: ‘vedete mai il Grande Fratello’? Risposta di Gasparri: ‘sì, ogni tanto lo vedo Paolo Berlusconi: si viene a pija i sordi dei decoder, una volta al mese…’

      

La lite Lotito – Bargiggia

Ecco il video della ‘accesa’ discussione tra il presidente della Lazio e il giornalista (piuttosto antipatico) di Mediaset, avvenuta domenica scorsa. Tralasciando il fatto che la giornalista (?) (che evidentemente, durante la partita, era impegnata in una seduta di manicure) parla di una vittoria laziale (ottenuta in trasferta, con una squadra falcidiata dalle assenze e giocando per un tempo in 10) che vale ‘poco più di niente’,  dubito che il giornalista (?) avrebbe incalzato allo stesso modo il presidente del Milan, nonchè suo datore di lavoro.

Un esempio di (dis)informazione televisiva in Italia

Uno studio realizzato da Medici Senza Frontiere (MSF) in collaborazione con l’Osservatorio di Pavia rileva come le principali edizioni dei telegiornali Rai e Mediaset abbiano dedicato, nei mesi di giugno, luglio e agosto, 21 notizie alle guerre e alle loro conseguenze sulla popolazione di cinque paesi dell’Africa subsahariana; esattamente un terzo delle notizie – ben 63 – che sono state dedicate nello stesso periodo ai giorni trascorsi in carcere da Paris Hilton.

Guerre, violenza, villaggi bruciati, milioni di persone in fuga costrette a vivere in campi sovraffollati, donne violentate, bambini che muoiono di fame: questa è la realtà in Darfur, Somalia, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centrafricana e Ciad, dove sanguinosi conflitti continuano ad imperversare nell’indifferenza pressoché totale.

Nello stesso periodo la notizia sulla prigionia della platinata ereditiera viene coperta pedissequamente dai media nostrani.

Le crisi umanitarie “non fanno notizia”: accadono in paesi dove non sono in gioco interessi italiani, lontani culturalmente e geograficamente; i fatti non contengono elementi spettacolari né straordinari, fuori cioè dall’ordine comune delle cose che ci siamo) abituati ad accettare.

Cosicchè, non deve sorprenderci il politico che, colto alla sprovvista dalle Iene, alla domanda “Che cos’è il Darfur?” risponde: “uno stile di vita veloce”.
Anche dal web giungono dati significativi: nel 2007, sul motore di ricerca di Virgilio, la voce “Darfur” è stata cercata 1.412 volte, mentre Paris Hilton si aggiudica 159.108 query.

Contro il malcostume della mancanza di informazione, MSF offre un’occasione per far sentire la propria voce e chiedere un’informazione più attenta alle crisi umanitarie, rivolgendosi con una petizione sottoscrivibile online ai direttori dei principali telegiornali e dei quotidiani italiani.

Mi chiedo: siamo noi ad essere beceri o è la televisione che ci ha ridotto così?

via: Notizie Alice

La barra laterale di Vista anche su Windows Xp

Thoosje Vista sidebar è una una barra laterale (sidebar), identica a quella di Windows Vista, nella quale visualizzare i widget (funzionalità aggiuntive) come orologi, calendari, previsoni meteo e temperatura, barra di ricerca per torrent, blocco note per appunti veloci e altro ancora; è la stessa implementata in Vista Transformation Pack e, secondo il produttore, è più performante e occupa la metà della ram della sidebar di Windows Vista.

Voci precedenti più vecchie