E’ partita l’offensiva contro i media ‘dissidenti’

 03-09-2009_20090903[1] (vignetta di Sergio Staino)

Si è cominciato col direttore dell’Avvenire, poi col direttore di Repubblica, ora con alcune giornaliste dell’Unità. Tutti rei di aver detto la sacrosanta verità.

Intanto 18.000 docenti perdono il posto di lavoro (qualcuna si affanna a dire che in realtà non son stati licenziati ma ‘semplicemente’ erano precari non confermati) e i tg quasi non ne parlano.

Se Fredom House facesse in questo momento uno studio sullo stato di informazione del nostro paese, credo che ci batterebbero anche le ex repubbliche sovietiche…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: