Mangano & manganello

Nell’ultimo anno il cavalier Benito Berlusconi ha comunicato che:

1) la sua Augusta Persona non può più essere sottoposta a processo penale, qualunque reato commetta;

2) se una sentenza della Cassazione non gli garba, lui la cambia per decreto;

3) se il capo dello Stato non firma il decreto, è un ostacolo alla governabilità;

4) se la Costituzione gli impedisce di decretare su quel che gli pare, bisogna cambiarla anche a colpi di maggioranza, anche sciogliendo le Camere e «tornando al popolo».

Ora ribadisce che:

5) il Parlamento gli fa perder tempo, con tutti quei deputati e senatori (peraltro in gran maggioranza nominati da lui con finte elezioni) che non si sa mai come voteranno e propone

6) di far votare solo i capigruppo per evitare «sorprese». Ci sarebbe pure la Costituzione, che prevede il voto del singolo parlamentare «senza vincolo di mandato», ma che sarà mai.

Intanto 7) i giudici che indagano o arrestano o scarcerano chi non vuole il governo vengono immantinente visitati dagli ispettori di Al Fano.

E 8) le strade sono pattugliate da militari e ronde di partito, embrione della nuova Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale.

E 9) le banche finiscono sotto controllo dei prefetti, cioè del Ministero dell’Interno.

E, per chi protesta, è alle viste 10) una forte riduzione del diritto di sciopero.

E 11) il governo prepara norme-bavaglio per la stampa e per i blog.

E 12) pretende di scegliersi anche il presidente della Rai, che spetta all’opposizione.

Domanda ai fini dicitori che invitano sempre a non demonizzare: ci dite, gentilmente, come si chiama questa roba qua?

via| Zorro di Marco Travaglio; vignetta di Staino

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Alessio in Asia
    Mar 14, 2009 @ 11:26:37

    Io, prendendo come spunto l’articolo di Travaglio e una conferenza di Galimberti, mi sono chiesto: PERCHè NON SCOPPIA UNA RIVOLUZIONE, OGGI, IN ITALIA?

    Mai come oggi un cambiamento radicale sarebbe oppurtono.

    http://ale1980italy.wordpress.com/2009/03/12/perche-non-scoppia-la-rivoluzione-in-italia-consigli-pratici-per-cambiare-noi-stessi-e-la-nostra-societa/

    Rispondi

  2. Giulio
    Mar 14, 2009 @ 15:10:56

    Perchè non scoppia una rivoluzione? Penso che la maggior parte degli italiani non veda alternative, sia tra il narcotizzato (dalle tv, dai giornali) e il rassegnato.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: