La storia italiana degli ultimi 15 anni

Se uno dovesse riassumere in poche righe gli ultimi quindici anni di storia italiana potrebbe dire questo:
– il più caro amico di uno dei leader che simboleggiò la corruzione della classe politica del paese diventò l’uomo più ricco, l’imprenditore più famoso, il premier più amato, il leader del partito più votato;
– il segretario dell’ex partito neofascista diventò presidente della camera, terza carica dello stato;
– uno dei dirigenti dello stesso partito fu eletto sindaco della capitale;
– l’opposizione fu sciolta in modo democratico e le venne affidato il compito di autodistruggersi;
– gli ultimi dirigenti di quello che fu il più grande partito comunista dell’Europa occidentale lasciarono spontaneamente la guida a un uomo della Democrazia cristiana, il loro avversario storico;
– il resto della sinistra si divise così tante volte che alla fine raggiunse proporzioni omeopatiche;
– a raccoglierne l’eredità fu soprattutto un magistrato;
intanto in tutto il paese si diffuse il fenomeno delle ronde.
Ma è quello che venne dopo che fa paura.

Giovanni De Mauro – Internazionale (27 febbraio 2009)

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Alessio in Asia
    Mar 14, 2009 @ 11:29:37

    Sintesi corretta.

    Rispondi

  2. Giulio
    Mar 14, 2009 @ 15:06:19

    Purtroppo.

    Rispondi

  3. gianmarco
    Mar 20, 2009 @ 10:40:21

    ma per favore… Ti fanno paura le ronde? Per quale motivo? Sei uno di quelli che va a rubare auto la notte? O forse preferisci scippare le vecchiette alle poste? Perchè non ti documenti sulla delinquenza che abbiamo nel nostro Paese e sui risultati che le ronde guardia angels hanno raggiunto in città come New York anzichè criticare l’idea? La paura che ho io invece è quella di leggere commenti come il tuo, persone che dicono male contro le ronde però poi non fanno una beata mazza se vedono spacciatori e stupratori per le strade.

    Rispondi

  4. Giulio
    Mar 20, 2009 @ 20:28:57

    Gianmarco,
    premesso che quanto hai commentato è uno scritto non mio (sotto è riportata la fonte), nonostante ne condivida il contenuto, e che già in un paio di casi le ronde hanno creato problemi di ordine pubblico (litigando fra loro e costrigendo la forza pubblica ad intervenire) io non sono per la ‘giustizia fai da te’.
    Non ha senso togliere fondi alle forze dell’ordine e demandare ai cittadini, che non ne hanno nè le capacità nè i mezzi, la tutela dell’ordine pubblico. Si può benissimo collaborare intervenendo a titolo personale, contattando la polizia, testimoniando…
    Aggiungo: penso di essere una persona democratica, ma la prossima volta che mi giunge un messaggio come il tuo, privo di un reale indirizzo e-mail, cestinerò.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: