elogi al Sultano da Newsweek

Ho più volte ripreso articoli della stampa estera che criticavano fortemente l’operato politico del sultano di Arcore. Stavolta trovo giusto citare l’analisi del settimanale statunitense Newsweek dal titolo “Miracolo in 100 giorni“. Analisi (che, ovviamente, non condivido)  contenente una serie di elogi ma che, nel contempo, descrive anche un’Italia “preoccupata” per la difficile situazione economica, a cui il premier “ora dovrà dare una soluzione“.

Nei suoi primi cento giorni al potere Silvio Berlusconi può aver compiuto l’impossibile: ha stabilito un controllo su questa apparentemente ingovernabile nazione a un livello senza precedenti nella moderna storia italiana“.

Quella del premier, secondo Newsweek, è una “luna di miele con l’elettorato” (ma ne siamo sicuri?) e lui ha saputo “sfruttare una legge elettorale (abominevole) che ha cancellato i piccoli partiti”. Mentre, sottolinea il settimanale, il governo Prodi era ostacolato da un’esile maggioranza al Senato (frutto sempre di quella schifosa legge elettorale propinataci dall’insigne costituzionalista che ripsonde al nome di Calderoli)  e da una coalizione di nove partiti. E ora, intanto che “i partiti dell’opposizione sono impantanati nei loro bisticci, Berlusconi ha un’approvazione del 55%, più di Sarkozy, Brown e Zapatero” (anche in tal caso: ne siamo sicuri? ma chi li fa questi sondaggi?).

La legge sulle immunità. Il settimanale non perde occasione per osservare, parlando del Lodo Alfano, che Berlusconi “ha perso poco tempo nel consolidare la propria autorità” (più che altro, per imporla). E commenta: “Che in questa nuova legge ci fosse un possibile conflitto di interesse non è passato inosservato, ma gli italiani si sentono troppo poveri per dargli attenzione” (e questa è una triste realtà, sulla quale Silviolo ci campa alla grande).

Secondo la rivista del gruppo Washingon Post, Berlusconi è stato capace di pulire le strade di Napoli e di applicare “tattiche dure”, come i militari nelle città e la politica sui rom (al limite della xenofobia), ma quel che chiedono gli italiani, “dopo dieci anni di crescita economica vicina allo zero”, è la “sicurezza finanziaria”.

Newsweek osserva che il premier ha detto che “ridurrà la spesa” (non certo quelle militari, visti gli annunci di La Russa), ma farlo non sarà semplice. La previsione: “Renderà più difficile mantenere la sua promessa di tagliare le tasse per stimolare la crescita. Ora agli italiani lui piace (ma quelli di Newsweek hanno mandato qualcuno a sondare l’umore della piazza oppure hanno visionato le cassette del tg4?) ma quello che vogliono davvero è stabilità economica. Pulire le strade e perseguitare gli immigrati non sarà sufficiente“.

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e portavoce del sultano, Paolo Bonaiuti, commenta così l’articolo di Newsweek: “Quello che ha fatto il governo nei primi cento giorni è lì ed è indiscutibile. E’ divertente invece il silenzio imbarazzato con cui l’opposizione accoglie una serie di giudizi a favore del nostro governo”.

Il responsabile della comunicazione del PD, Paolo Gentiloni (pensa come siamo messi bene…) afferma che il Pdl adesso “scopre” la stampa internazionale, considerata nemica quando criticava Berlusconi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: