Assunzioni senza concorso nella Pubblica Amministrazione

Per la nostra Costituzione, ‘agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso’, ‘salvi i casi previsti dalla legge’. E su questa ultima affermazione si costruiscono delle profonde ingiustizie.

Si ha concorso quando tutti coloro che hanno certi requisiti possono concorrere e il numero dei posti è significativamente inferiore al numero dei concorrenti; i cosiddetti concorsi interni e riservati non sono concorsi (possono servire, ad esempio per le progressioni economiche, ma non ad assumere). La stabilizzazione dei precari, dunque, avviene in violazione del principio del concorso.

I ‘precari del settore pubblico‘ sono lavoratori che in qualche modo riescono a mettere un piede dentro una pubblica amministrazione per poi aspirare alla stabilizzazione.

Questo ricorso a lavoratori ‘a termine’ è stato acuito dalla tendenza ad aggirare i blocchi delle assunzioni, imposti dalle ultime leggi finanziarie, ma la ragione fondamentale è l’elusione della regola del concorso pubblico: nel 2001, non c’erano blocchi, ma i dipendenti a tempo determinato sfioravano le 90mila unità, per poi arrivare a circa 110mila.

I precari assunti tramite le società di lavoro temporaneo non sono selezionati rigorosamente ma, nella stramaggioranza dei casi, arruolati con criteri clientelari.

Lo dico a ragion veduta perchè conosco il modus operandi di alcune di queste società di lavoro interinale, avendo lavorato per due di esse; d’altronde assumendo (sì perchè il lavoratore interinale è un loro dipendente ‘girato’ alla pubblica amministrazione) le persone che gli stessi enti pubblici richiedono (amici e parenti ‘di …’) risparmiano anche tempi e costi di selezione.

Negli anni passati ho lasciato il mio cv a più società interinali: sono laureato con lode ed anche idoneo ma non vincitore ad un concorso pubblico. Questo di per sè non dovrebbe garantirmi un posto da precario nella pubblica amministrazione, certo, ma quanto meno un colloquio conoscitivo presso una delle suddette agenzie.

Altrettanto ingiusto è bandire un concorso solo per i ‘precari’: si vocifera che il ministero dell’Interno sia pronto a bandire un concorso siffatto concorso.

L’ultima ‘perla’ arriva dal comune di Roma, che dovrebbe assumere, mediante concorso, 200 amministrativi: devono essere ancora corrette le prove scritte (ma non c’è fretta!) ed espletate le prove orali. Ebbene, nella mozione n. 102 del 22 novembre 2007 (ex art. 109 del Regolamento del Consiglio Comunale) si dice:

PREMESSO CHE
– il 18 dicembre 2006 l’Amministrazione comunale si è impegnata con un accordo, siglato
con le organizzazione sindacali, alla stabilizzazione dei lavoratori precari;
– la Legge Finanziaria per l’anno 2007 prevede nell’art. 1 comma 558 l’avvio del processo
di stabilizzazione del personale non dirigenziale in servizio a tempo determinato da
almeno tre anni…

CONSIDERATO CHE
– è una priorità dell’amministrazione quella di ridurre i costi di gestione e che il costo del
personale somministrato è più alto di circa il 48,1% a fronte di un regime contributivo
peggiore rispetto a quello a tempo determinato, creando evidenti problemi sul futuro
pensionistico di tale personale;
– nell’Amministrazione sono impiegati da anni molti lavoratori somministrati ( ex interinali );
– la stabilizzazione dei precari è diventata un’emergenza nazionale
(come se la disoccupazione di chi non è nenache precario non sia un’emergenza altrettanto grave);
– bisogna dare a queste lavoratrici e lavoratori la certezza di un lavoro stabile per
garantirgli la possibilità di avere un futuro;…

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

– a trasformare entro il 20 dicembre i contratti degli interinali che abbiano acquisito di fatto
carattere di stabilità e di diretto coinvolgimento in attività permanenti e proprie
dell’Amministrazione comunale in contratti a tempo determinato, per essere avviati a
possibili percorsi di stabilizzazione;…

Aggiungo: a queste ingiustizie, si aggiunge la discriminazione perpetrata

– da enti quali l’Agenzia delle Entrate (che assume solo under 32 con contratto di formazione lavoro, discriminando, di fatto sull’età)

– e da enti che nelle assunzioni riservano dei posti ai militari delle Forze Armate congedati senza demerito (quindi se io fossi stato esonerato, per qualunque motivo, da detto servizio o fossi un obiettore di coscienza sarei discriminato).

22 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. laura
    Feb 25, 2008 @ 15:01:19

    ciao sono una lavoratrice interinale nella pubblica amministrazione. ti racconto la mia storia…
    mi sono laureata nel 2002 dicembre e a febbraio 2003 ho fatto un corso di perfezionamento post lauream co-organizzato da un organo del consiglio regionale della mia regione. alla fine di questo corso mi è stata offerta la possibilità di fare uno stage presso questo organo. l’ho fatto e poi mi hanno assunto come cococo poi come interinale, poi come cococo poi come interinale, fino ad arrivare ad oggi, a febbraio 2008 e nelle more di contratto finisco di lavorare a fine marzo per non poter più essere ripresa. non sono nè figlia, nè parente, nè tantomeno amica di.. anzi, sono una persona che lavora sodo e per questo sono stata riconfermata. di più: in cinque anni ho portato avanti un complesso lavoro su una materia (per la quale ero stata presa durante lo stages) rendendo il mio organo regionale il più aggiornato e “avanti” d’italia, un sistema che tutte le regioni ci invidiano e ci copiano. ora che ho reso la mia regione praticamente indipendente su questo argomento finirò in strada. non solo. finirò in strada con un’esperienza di lavoro talmente specifica che non posso spendere da nessun’altra parte. lo so, il giudizio su cosa è giusto e cosa non lo è lo trovo molto soggettivo in questi frangenti, ci sono più “giustizie”… per esempio per me sarebbe giusto e quasi un atto dovuto fare un concorso riservato alle persone come me, perchè credo che la mia selezione sia durata 5 anni, lavorando con la testa e con il cuore, rompendomi il culo per cinque anni. caro giulio il mio concorso è durato 5 anni.

    Rispondi

  2. Giulio
    Feb 25, 2008 @ 16:02:43

    Gentile Laura, grazie per la tua testimonianza.
    Il mio modesto parere è che il tuo sia un caso abbastanza raro. Aggiungo anche che di gente che fa stages o affini ce n’è tanta: io stesso ho lavorato per 5 o 6 volte senza alcuna retribuzione, senza ferie pagate, senza assicurazione…; tu almeno nei cinque anni hai avuto una retribuzione… Guarda il bicchiere mezzo pieno.
    Resta il fatto che al concorso pubblico si dovrebbe accedere mediante concorso (lo dice la costituzione, non io), aperto a tutti. Concorso che tu non hai fatto.
    In base a quale criterio sei stata selezionata?
    Se poi pensi (e non lo metto in dubbio) di aver maturato una buona esperienza e di essere brava, non vedo perchè tu il concorso non possa vincerlo, anche in presenza di ‘concorrenti esterni’.
    Ti assicuro (ho avuto delle testimonianze dirette) che la pubblica amministrazione sta prendendo una brutta piega: assumere interinali, rivolgendosi alle apposite agenzie (con la lista dei nomi delle persone da chiamare) e poi confermarli. Gente che non è sottoposta ad alcuna selezione.
    Io stesso ho lavorato come selezionatore in due di queste agenzie e ti posso garantire che talvolta l’azienda cliente (tutte private, nel mio caso) mi forniva già i nominativi delle persone da mandargli. Non dovevo neanche selezionarle.
    Il fatto che questo avvenga nel privato mi dà parecchio fastidio, ma che avvenga anche nel settore pubblico (‘mantenuto’ dalle tasse di tutti noi) mi irrita ancora di più.
    Poi ci sarebbe anche da vedere quanto sono puliti i ‘concorsi’. Ma questo è un ulteriore problema.
    In bocca al lupo, laura.

    Rispondi

  3. laura
    Feb 26, 2008 @ 15:13:37

    caro giulio,
    potendo tornare indietro non lo rifarei.
    è vero, è quello che penso anch’io … almeno sono stata retribuita.
    sono stata selezionata in base al profitto ottenuto durante il corso e alle mie precedente esperienza lavorativa e poi è andata come dici anche tu, dopo un anno di cococo, essendosi aperta la possibilità di assumere una persona interinale, hanno comunicato il mio nominativo all’agenzia interinale. all’epoca ero contenta, ma alla lunga ho capito che quasi quasi è stato più un male che un bene.
    mi sono accorta che aprire le porte al lavoro flessibile nella PA è stato un male, un enorme male. proprio una porcheria, come la legge elettorale, come i condoni, come un mare di altre cose che contribuiscono a compiere il disastro dell’italia.
    destra e sinistra. che non esistono più.
    crepi il lupo! speriamo prima o poi di passare un concorso… onestamente!

    Rispondi

  4. Nicola
    Apr 04, 2008 @ 23:53:45

    Ciao Giulio,

    sono un laureato in Ingegneria con 108/110 e idoneo non vincitore ad un concorso publico come vigile del fuoco, indetto nel 1998. Da 8 anni aspetto di essere assunto, ma in tutto questo tempo ho visto ben oltre 3000 assunzioni a carico di precari, nel corpo dei vigili, che spesso sono stati assunti senza espletare alcuna procedura di natura concorsuale… Anzi ti dirò, Nome e Cognome, giorni di servizio e conoscenza più alta in seno al Governo, i parametri di scelta.

    Io e 700 idonei siamo riuniti in un comitato no-profit che da un anno cerca la mediazione politica, per far rispettare un diritto ormai calpestato. Forse siamo un’altra categoria di precari ma nessuno lo vuole capire, e nessuno soprattutto la stampa ne vuole parlare.

    Se hai avuto contatti con qualche giornale nazionale, fammelo sapere, sono interessato a mandare la nostra storia.

    Saluti

    Nicola

    Rispondi

  5. Giulio
    Apr 06, 2008 @ 10:52:05

    Caro Nicola,
    nessun contatto con giornali, anche se qualche anno fa ho collaborato con un quotidiano locale.
    Alla fine dello scorso anno ho scritto, via e-mail, al ministro Damiano e a Veltroni, sapendo che non avrei avuto risposte. E ci ho preso…

    Rispondi

  6. MARINA
    Set 19, 2008 @ 00:07:09

    carissimi lavoratori atipici, ho lottato una vita con mio padre ex insegnante “fissato” con i concorsi pubblici…ed il posto fisso a Napoli..poi..un miraggio!!ciò per fargli comprendere la flessibilita’ dei nostri tempi anch’io mi ritrovo a 34 anni con ben “25” esperienze ATIPICHE, tra cui una nel pubblico “call center INPS_ROMA appaltato, ed un’ultima”mollata” poichè ero un cocopro fulltime a 700euro in trasferta poiche’ ho cambiato regione sperando in meglio..ma “tutto il mondo è paese!…mi arrangio grazie al mio compagno che lavora bene qui…ma se fossi sola quasi ESPATRIERI come molti cervelli colleghi in FUGA!!!

    Rispondi

  7. salvo
    Mar 27, 2009 @ 16:42:20

    amici cari efacile puntare il dito sui precari della Pa ma non e proprio come dici tu. I concorsi vengono fatti dai raccomandati gli interinali sono carne da macello perchè non solo ti trattano da schifo ma si pretende più del dovuto altrimenti ti minacciano di farti fuori. noi siamo 6 ausiliari precari che lavoriamo dal 2002 abbiamo fatto 7 anni di calvario ma nessuno ci tutela e vi sembra bello che dopo aver servito per tanti anni la PA e sottopagati essere sbattuti fuori per difetti di forma ho eccce chi a compiuto il quarantesimo anno di età chi ti prende più a lavorare , e la mia professionalità acquisita dove và a finire? nello scarico. e come e possibile le lo stato nuota contro se stesso basti pensare che sui diriti del popolo italiano si sta violando l’art.1- 4 e l’art.36della costituzione italiana che e vergognoso e sencondo voi i precari chi sono essere umani o bestie o sacchetti di immondizia che dopo usati vengono buttati nei cassonetti come rifiuti umani e allora chi tutela i precari ? per questo vi chiedo prima di puntate il dito su una razza umana già bastonata dalla vita e che neanche lo stato tutela anzi ci naviga contro come se fossimo dei lebbrosi o ruba posti e non voglio dire altro ma se esiste un Dio farà la sua giustizia i concorsi si devono fare ma se vengono fatti con criteri e realtà Grazie a tutti voi e perdonate il NS sfogo perchè siamo sempre attaccati da tutti ma nessuno che ci ascolta con dignità e buon senso del dovere ricordatevi siamo essere umani non spazzatura umana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  8. Antonietta
    Mag 16, 2009 @ 06:55:21

    Caro Giulio credo che le agenzie interinali siano di fatto un mezzo per assunzioni clientelari usate da destra e sinistra passando per il centro. Io ho dovuto prendere due lauree e ora sono di ruolo, non ho bisogno dunque di un lavoro, ti scrivo comunque perchè ritengo che ci troviamo difronte a una grave ingiustizia. Sono molti quelli che sono stati assunti con le suddette agenzie, ma ce nbe sono altrettanti che non hanno possibilità di acedervi. Perchè non costruiamo una rete contro le assunzioni di questo tipo? Ho già inventato lo slogan: Interinale=clientelare, stampiamo le magliette? Volantiniamo? Denunciamo alla magistrattura?
    Un caro saluto Antonietta

    Rispondi

  9. ***TOP SECRET****
    Giu 15, 2009 @ 05:13:21

    ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI CASERTA

    SOMMINISTRANO IN MODO CLIENTELARE DA ANNI ORAMAI

    LA LORO AGENZIA E’ OBIETTIVO LAVORO

    Rispondi

  10. Anna
    Ago 17, 2009 @ 18:49:58

    Scusate, ma siete certi che sia prevista trasformazione dei contratti di lavoro interinale in contratti a tempo indeterminato, senza concorso o prove selettive? E in base a quali criteri? Sono molto d’accordo con Laura…

    Rispondi

  11. enrica
    Ago 30, 2009 @ 19:26:35

    Allora…sono una delle lavoratrici interinali della PA..da 8 anni.
    Faccio presente che la prima volta che sono stata chiamata come data entry l’agenzia interinale mi ha fatto il test per la velocità di battitura.
    Premesso questo confermo che ormai da anni tutti quelli che entrano,anche come interinali, sono raccomandati.
    Io non avrò fatto il concorso caro GIULIO ma ti assicuro che fra quello che ho imparato io in questi anni DA SOLA TRAMITE LA MIA VOGLIA DI LAVORARE e quello che sanno i tanti a tempo indeterminato …beh..li batto dieci a zero.
    Magari facessero un concorso…Certo però ti faccio notare che anche lì passerebbero i raccomandati e lo sappiamo bene.
    C’è anche da dire che è ben più comodo tenere noi interinali che non possiamo scioperare, che se siamo troppo assenti rischiamo il posto, che facciamo oltre ciò che è evidenziato sulla mansione da contratto (cosa che non fanno quelli a tempo indeterminato che hanno vinto il concorso…).. e quindi dubito ci assumeranno mai.
    Permettimi anche di dire che la laurea è cosa bven importante ma che conosco tanti laureati che stanno a tempo indeterminato nella PA che mettono paura per la loro totale incapacità di operatività…Essere un buon lavoratore non vuol dire solo e soltanto essere laureato.
    Saluti

    Rispondi

  12. Giulio
    Ago 31, 2009 @ 08:52:47

    Ripeto: per l’art.97 comma 3 della costituzione “agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge”.
    Quello che contesto è la pretesa degli interinali (molti dei quali, ripeto anche questo, sono raccomandati) di entrare nella P.A. senza aver sostenuto alcuna prova concorsuale e pretendere di essere poi assunti a tempo indeterminato.
    Se sono così bravi come molti fra loro dicono (e può essere, per carità) che facciano anche loro il concorso.

    Rispondi

  13. Daniela
    Gen 05, 2010 @ 20:38:06

    Caro Giulio, la mia storia è molto simile da quelli di molti che come me lavorano da interinali nella P.A., ma con la differenza che per me dopo più di otto anni il tanto atteso concorso era arrivato, ma i molti posti messi a disposizione dalla P.A., ha prospettato, visto i tempi, una bella possibilità per molti, scatenando interessi e pressioni di carattere politico, sindacale ecc.. Per essere ammessi al concorso bisognava superare una prova di cultura generale. Le mie paure erano tante per quel test che era un terno all’otto e per vari motivi in 30 minuti ho buttato otto anni di impegno, professionalità e formazione che l’azienda aveva speso su di me. I raccomandati non sono per nulla mancati, anzi, il problema è che molti di noi che già produceva all’interno dell’Azienda sono rimasti fuori. Non credo sia giusto quanto è accaduto, perchè al di la della preselezione noi tutti eravamo preparati, e il nostro lavoro l’abbiamo svolto lodevolmente, noi la selezione l’avevamo già fatta in questi lunghi anni…..

    Rispondi

  14. Davide
    Feb 03, 2010 @ 18:20:08

    Scrivo per esprimere il mio sconcerto di fronte alle testimonianze che leggo. Persone che a nessun titolo possono far parte della pubblica amministrazione vengono a dire che meritano di permanere in quel posto per il fatto che, da raccomandati, ci sono entrati surrettizziamente e in questi anni hanno acquisito (ripeto: illegalmente) una pratica tale da renderli indispensabili. La legge dichiara che i contratti senza concorso sono nulli, e spero tanto che prima o dopo qualcuno faccia valere la legalità davanti al giudice ordinario e questi posti abusivamente ricoperti vengano riportati a disposizione tramite concorso.

    Rispondi

  15. Davide
    Feb 03, 2010 @ 18:22:00

    surrettiZiamente, pardon

    Rispondi

  16. Erika
    Feb 03, 2010 @ 20:50:32

    Caro Giulio,
    ho iniziato a lavorare con agenzia interinale nella pubblica amministrazione, superando la normale procedura selettiva con agenzia e colloquio con dirigente.
    Vorrei sapere se il lavoro effettuato con agenzia interinale valga dei punti ai fini di un eventuale concorso nella p.a. e di un eventuale superamento delle prove del concorso per inserimento in graduatoria.
    Grazie

    Rispondi

    • Giulio
      Mar 21, 2010 @ 12:41:51

      Per lavorare nella Pubblica Amministrazione la ‘normale procedura selettiva’, quella che ‘dovrebbe’ (l’ho messo non per caso tra virgolette) garantire maggiore trasparenza e imparzialità, nonchè quella prevista dalla nostra Costituzione, è il concorso pubblico.
      Le assunzioni nel pubblico tramite agenzie sono solo scorciatoie.

      Rispondi

    • Giulio
      Mar 21, 2010 @ 12:43:53

      Per Erika: generalmente sì. Ma credo sia il bando a doverlo prevedere.

      Rispondi

  17. EnneDi
    Ott 27, 2010 @ 06:52:53

    Sono un lavoratore interinale in pa, che fra qualche mese perderà il lavoro. Premetto che anch’io condanno tale forma di lavoro nella pubblica amministrazione, e sarebbe stato più giusto, lo ammetto, che al mio posto si fosse assunto un vincitore di concorso (ce ne sono parecchi che non vengono chiamati). Solo che… come molti avrebbero fatto al mio posto, scusa la franchezza, sto c***o a rifiutare tale posto di lavoro, e se per caso ci fosse una qualche stabilizzazione miracolosa (moralmente condannabile), sto c***o che la rifiuterei! Sia chiaro: non pretendo alcun tipo di stabilizzazione (anche se mi piacerebbe), che al limite dovrebbe pervenire dall’agenzia somministratrice, e ritengo di essere stato fortunato rispetto a tanta gente che in questi anni, a differenza mia, non ha lavorato.
    L’unica cosa che condanno, di tutto questo, è chi fa la morale (non in questo sito e in questi commenti, per carità) per il fatto di non aver vinto un concorso: quanti al posto mio avrebbero rifiutato? E poi… detta sinceramente, quelli che in questi casi (come altri simili) hanno sbraitato si sono rivelati i peggiori raccomandati e incompetenti che abbia mai conosciuto!

    Rispondi

  18. Giustina D'Aurelio
    Nov 30, 2011 @ 14:38:54

    Salve a tutti. Ho un dubbio da dover assolutamente risolvere e vi chiedo aiuto. In che modo è possibile assumere nelle amministrazioni pubbliche di piccole dimensioni?E’ lecito assumere attraverso chiamata diretta del sindaco?

    Rispondi

  19. FRANCO
    Lug 20, 2016 @ 11:04:39

    Abolire i concorsi ma assumere per meriti: curricula resi pubblici con esperienze di studio e lavorative dimostrate affinché qualsiasi cittadino possa far ricorso se si è fatta ingiustizia

    Rispondi

  20. adrt
    Set 23, 2016 @ 21:59:55

    Hai detto un mare di cazzate. I lavoratori precari venivano scelti per anzianità di collocamento o in cassa integrazione. Clientelare è stato sempre il concorso pubblico…

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: